Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca il Dentista

Ortodonzia fissa: uso e vantaggi dell’apparecchio fisso

ortodonzia fissa

Che cos’è l’ortodonzia?

È la branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento delle malocclusioni e dello sviluppo delle ossa mandibolari e mascellari.

L’obiettivo principale dell’ortodonzia è quello di rendere la dentatura del paziente pienamente funzionale, allineando in modo corretto i singoli denti.

Quindi il compito dell’ortodontista è quello di assicurare una funzionalità ottimale della masticazione.

Ad oggi, l’apparecchio ortodontico fisso risulta essere una delle soluzioni più efficaci nell’allineamento dentale e nella cura delle malocclusioni.

Che cosa si intende per malocclusioni?

Esistono due tipi di malocclusioni:

  • quelle congenite, originate da fattori ambientali;
  • quelle viziate, originate da cattive abitudini (ad esempio un uso troppo prolungato del ciuccio o del biberon, il succhiarsi le dita, mordere le matite, ecc.)

Indipendentemente dalle cause, le malocclusioni comportano: denti storti o affollati, casi di morso inverso e crociato, il prognatismo, carichi errati su singoli denti, dolori all’articolazione mandibolare e problemi posturali.

Un buon trattamento ortodontico permette di eliminare le malocclusioni e migliorare l’estetica di tutta la bocca.

In quali casi è consigliato l’apparecchio ortodontico fisso?

La correzione di una malocclusione consiste nell’utilizzo di due tipi di apparecchi ortodontici: quello mobile, che il paziente può rimuovere autonomamente e quello fisso che non può togliere da solo. 

La scelta di uno dei due apparecchi, o delle loro combinazioni, viene decisa dallo Specialista, in base alle esigenze del paziente.

Apparecchio ortodontico fisso

apparecchio fisso

L’apparecchio fisso è composto da due parti che trasmettono le forze necessarie per i singoli spostamenti: una metallica (brackets o “piastrine”) ed una attiva (arco ortodontico e fili ausiliari). L’arco metallico segue la forma dell’arcata dentaria, e passa nei brackets, che vengono incollati sulla superficie esterna dei singoli denti, attraverso un buco chiamato slot. Questa procedura è nota con il termine di bonding.

Questo tipo di trattamento è molto utile in caso di:

  • Masticazione anomala: in caso di malocclusione, morso profondo, inverso o crociato.
  • Frequenti mal di testa
  • Postura scorretta
  • Affollamento dentale   

Una volta identificata la natura del problema è bene rivolgersi ad un bravo ortodontista, in grado di valutare la condizione della bocca e scegliere il trattamento più idoneo per la risoluzione del problema.

Per quanto tempo bisogna tenerlo?

Non è possibile stabilire a priori la durata del trattamento, molto dipende dalla costanza del paziente e dalla cura che si pone nella manutenzione stessa dell’apparecchio.

A che età è bene utilizzare l’apparecchio fisso?

Solitamente è consigliato sottoporre il bambino ad una visita di controllo già verso i 6 anni, in modo tale da verificare il corretto sviluppo mandibolare e la presenza di eventuali campanelli d’allarme.

Per quanto riguarda l’età precisa, in cui iniziare i trattamenti, ci sono pareri differenti:

  • se il bambino ha ancora i denti decidui è possibile intervenire con trattamenti ortodontici che agiscono solo sulle ossa mascellari;
  • se il paziente, invece, ha un’età compresa tra i 9 e gli 11 anni è bene iniziare una cura che operi direttamente sugli elementi dentari.

Di solito si tende ad utilizzare gli apparecchi rimovibili quando il paziente ha ancora i denti da latte, mentre per quelli permanenti si adoperano gli apparecchi fissi.

Tipi di Apparecchi ortodontici fissi

In commercio, attualmente, esistono diverse tipologie di apparecchi ortodontici fissi, vediamoli insieme.

  • Apparecchi ortodontici fissi in metallo: dei piccolissimi attacchi in metallo vengono incollati, mediante colle speciali, sui denti ed uniti tra loro tramite un filo di metallo, che viene teso in base ai risultati che si vogliono raggiungere. I brackets sono realizzati in acciaio inossidabile.
  • Apparecchi ortodontici fissi placcati in oro: sono molto simili, strutturalmente, ai precedenti. Sono realizzati in acciaio inossidabile e successivamente placcati in oro. In questo caso, la scelta è puramente di carattere estetico.
  • Apparecchi ortodontici fissi in ceramica hanno la stessa forma e dimensione di quelli in metallo. Essendo meno visibili sono più richiesti dai pazienti adulti, per motivi di estetica. Rispetto ai precedenti richiedono un'igiene orale più accurata, in quanto gli attacchi in ceramica sono più grandi rispetto a quelli in metallo.
  • Apparecchi ortodontici linguali fissi, gli attacchi vengono inseriti sulla parte interna del dente. Si tratta di un dispositivo personalizzato, quindi realizzato su misura del paziente. Molto utilizzato dagli atleti, dai musicisti, dagli attori, ecc.
Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK